20 NOVEMBRE

Nella data dell’anniversario, lo stesso giorno del calendario, in cui l’Assemblea Generale dell’ONU  ha proclamato nel 1954 la GIORNATA MONDIALE, poi la DICHIARAZIONE nel 1959 e nel 1989 la CONVENZIONE INTERNAZIONALE dei DIRITTI DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA, WORLD CHILDREN DAY 2017quest’anno UNICEF richiama l’attenzione al ruolo dei bambini, dei ragazzi e dei giovani come protagonisti del futuro: con la mobilitazione globale all’insegna del claim #KidsTakeOver promuove la divulgazione sui social media di notizie che illustrano attività e iniziative in cui i “piccoli” espongono ai “grandi” i propri bisogni e desideri e sperimentano come risolvere problemi e realizzare aspirazioni. Le questioni critiche, e urgenti, sono tantissime e molto gravi in tutti i paesi del mondo, perciò è tanto importante l’appello alla responsabilità di ogni adulto, nessuno escluso, perché tutti si è genitori delle nuove e prossime generazioni: questo principio, fondamentale nel diritto internazionale e UNICEF - children + SDGper il perseguimento dei Global Goals, è basilare anche nelle tradizioni della Dieta Mediterranea, antica e sempre attuale cultura del benessere che si tramanda tramite gli insegnamenti utili, educativi e formativi, che trasmettono ai giovani la conoscenza di saperi e tecniche e tramite le premure di accudimento del prossimo, tante “piccole” ma importanti attenzioni che si esplicano in azioni e gesti spontanei il cui valore passa inosservato nella quotidianità e si rende evidente in momenti, situazioni e occasioni “speciali”, come le ricorrenze di festività e celebrazioni… un tempo  solo locali, territoriali e nazionali, oggi anche mondiali, come la “giornata” del 20 NOVEMBRE.

Ad esempio, vi proponiamo queste immagini non retoriche, che mostrano come interventi semplici e accurati, anche poco “costosi”, possano migliorare, rendendoli più belli, i luoghi di socialità che bambini, ragazzi e giovani frequentano in momenti tanto importanti dell’infanzia e dell’adolescenza, il tempo dedicato al gioco (Convenzione sui diritti, Artt. 31-40).

play-ground parco Carrà AL - foto di Ugo GalassiEcco un bellissimo campo da basket, il playground dipinto dallo street-artist Gue  per il parco Carrà di Alessandria (foto di Ugo Galassi), e la scultura dedicata a Romana Blasotti Pavesi, fondatrice e presidente d’onore dell’AFeVA, installata allo spazio giochi del Parco Eternot a Casale Monferrato: AQUILONE«I bambini guardano il mondo con gioia e fiducia – spiega Italietta Carbone, autrice dell’opera artistica – Se sapessimo conservare quella purezza di sentimenti vivremmo come andrebbe vissuta la vita, felici di esistere!, e godere di tutto quel che Dio ci ha dato! L’aquilone simboleggia l’anima della libertà, senza la quale è difficile esprimerci… Forse il filo che lo trattiene inconsapevolmente racconta la violenza sociale che soffoca la libertà individuale, possibile solo in una dimensione onirica, perciò la scultura fa sognare e veder volare nel cielo un aquilone, che rappresenta il gioco. Infatti, per la sua realizzazione ha posato, per modo di dire, una bambina che giocava e, quando per progettare l’opera la raggiungevo con il metro per controllare se le dimensioni erano giuste, protestava perché interrompevo il suo gioco».

Annunci

Giornata mondiale per la cura del Creato

“Ci troviamo ad affrontare sfide urgenti in termini di degrado ambientale e cambiamento climatico – proclamano mons. Duarte da Cunha, segretario generale del CCEE / Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa, padre Heikki Huttunen, segretario generale della KEK / Conferenza delle Chiese europeee e rev. Peter Pavlovic, segretario dell’ECEN / Rete cristiana europea per l’ambiente nella dichiarazione comune Tempo per la Creazione con cui annunciano il programma indetto, da quest’anno,  1 sett 2016 - giornata del creato – Incoraggiati dalle parole della lettera enciclica di Papa Francesco Laudato si’ a riconoscere la nostra responsabilità condivisa, invitiamo calorosamente tutti (…) ognuno nel proprio ambiente, a offrire preghiere per il dono della Creazione”.

Facciamo appello ai nostri governi perché ratifichino l’accordo di Parigi; chiediamo indicatori alternativi di crescita che misurino meglio la salute delle comunità e degli ecosistemi. Possiamo disinvestire nei combustibili fossili e reinvestire in fonti alternative sostenibili. –  rev. Olav Fykse Tveit, segretario generale WCC / Consiglio Mondiale delle Chiese

ECEN logo ECEN: 1 September to 4 October is Time for Creation – The proposal to celebrate a Time for Creation during these five weeks was made by the Third European Ecumenical Assembly in Sibiu in 2007. On 4 October, Roman Catholics and other churches from the Western traditions commemorate Francis of Assisi, known to many as the author of the Canticle of the Creatures.  The following year, the WCC Central Committee invited churches to observe Time for Creation through prayers and actions. September 1st was proclaimed as  a day of prayer for the environment by the late Ecumenical Patriarch Dimitrios I in 1989. In 2015, Pope Francis has designated September 1st as a World Day of Prayer for Care of Creation for the worldwide Roman Catholic Church as well.

Dieta Mediterranea ed

ECOLOGIA INTEGRALE

Laudato Si’ ∼  Alimentare l’Umanità ∼ Global Goals

DM 7CC ICH ECO GG