MATER ARTIUM NECESSITAS : far di necessità virtù

ogni progetto in qualsiasi ambito, dall’architettura al food-design, dalla grafica al web-design, contiene più ostacoli che vanno superati per il raggiungimento di uno, o più obiettivi

Valia Barriello, che ha creato pictogrammi e logo DIETA MEDITERRANEA PER I GLOBAL GOALS e ha collaborato a pianificazione, allestimento e comunicazione dell’esposizione, spiega così il “senso” della rassegna di progetti e opere design presentata da Source e Quattromani nel programma di eventi FUORI SALONE durante la Milano Design Week in concomitanza al SALONE DEL MOBILE. L’idea che un buon progetto design sia mirato al perseguimento di un fine con e per il superamento delle difficoltà che si infrappongono al raggiungimento di un risultato efficace, utile e, soprattutto, benefico, si riflette nel principio fondamentale del sistema di valori e dello stile di vita della Dieta Mediterranea e del “piano” di azioni programmate nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, i GLOBAL GOALS.

VULGARIA horman_william_vnlgaria_sic_london_wynkyn_de_worde_1530_d5814529gMATER ARTIUM NECESSITAS, il proverbio attestato nel Vulgaria (“Cose comuni”, raccolta di vocaboli e locuzioni latini tradotti in inglese pubblicata nel 1519 da William Horman, prevosto maestro delle cattedre di Eaton e Winchester), ovvero “la necessità è madre dell’ingenio” e “far di necessità virtù”, è il consiglio dato dagli anziani e dai mastri artigiani ai giovani, figli, nipoti e “ragazzi di bottega”.

OBSTACLES AND SOLUTIONS : Il tema della mostra nasce dalla volontà di mettere in luce uno di quegli aspetti della produzione di cui spesso non si parla: l’ostacolo. Spesso sono proprio i problemi incontrati durante la realizzazione di un oggetto che accompagnano il designer alla risoluzione ottimale o inaspettata. Non a caso Achille Castiglioni diceva: “La qualità del progetto migliora sempre quando le difficoltà sono maggiori”. Obstacles & Solutions vuole raccontare tutte le complicazioni, in alcuni casi oggettive, in altri soggettive, con cui il progettista ha dovuto confrontarsi, attraverso prototipi spezzati, dime, stampi in gesso, distanze, calcoli e indirizzi di artigiani. Un’ampia selezione di designer, da emergenti ad affermati, dimostrerà che le difficoltà, non sono peculiarità dei primi anni ma si affrontano durante tutto il corso della carriera. Il visitatore scoprirà così alcuni aspetti nascosti dell’autoproduzione e magari anche qualche aneddoto divertente, e la mostra si trasformerà in un racconto che parla di ostacoli, risoluzioni e di una particolare caratteristica che contraddistingue il buon progettista: l’ostinazione.

Frida Isola Design DistrictMilano, via Pollaiuolo 3

orario : 10,30 – 22  / ingresso libero / INFO

OSTACOLI - SOLUZIONI Salone Milano 2017